CONGRESSO SIMIT 2018

Congresso Simit 2018
XVII Congresso Nazionale SIMIT

INFORMAZIONE: la scadenza per l'invio Abstract è stato posticipata al 15 Ottobre 2018

La scuola torinese di Malattie Infettive, che ha avuto l’onore di organizzare il XVII Congresso Nazionale SIMIT 2018, dà il benvenuto ai colleghi di tutta Italia.

Questo Congresso scandisce un momento di grande importanza simbolica e sostanziale, in un ideale connubio tra le grandi trasformazioni che negli ultimi 20 anni hanno modificato il tessuto urbano e monumentale della città di Torino e la contemporanea evoluzione della scuola torinese di infettivologia verso una nuova fase storica, il tutto sullo sfondo in movimento delle grandi sfide dell’infettivologia italiana.

Vi sono due elementi di fondo di questo Congresso rappresentativi della filosofia che ci ha ispirato nella sua composizione.

In primo luogo, il programma del congresso è stato studiato per permettere il confronto e la discussione sulle tematiche consolidate ma attuali nell’attività quotidiana dell’infettivologo nonché su nuove questioni emergenti o riemergenti. In questo perimetro, i grandi capitoli delle infezioni virali, della gestione delle infezioni nosocomiali, della terapia antibiotica, delle malattie tropicali e di importazione sono stati affrontati cercando di superare laddove possibile rigidi schematismi e favorendo la trasversalità di argomenti, in modo da sottolineare come l’approfondimento di tematiche specifiche non debba far perdere la visione globale e bilanciata del sapere e del fare dell’infettivologo.


In secondo luogo, l’attenzione circa la rappresentanza, la crescita e la formazione della componente giovanile della nostra Società è fondamentale ai fini non solo del rinnovamento ma financo della sopravvivenza della nostra disciplina. Pertanto abbiamo convenuto di voler fornire un ruolo centrale alle voci degli infettivologi più giovani impegnati con successo sia nell’ambito della ricerca che dell’attività clinica, configurando per essi un ruolo centrale nelle relazioni e comunicazioni dei diversi simposi e facilitando il confronto con i colleghi più esperti. Riteniamo che interpretare il ruolo del congresso nazionale della nostra disciplina come una reale e concreta occasione di crescita per i più giovani rappresenti il miglior investimento che la Società possa attuare in questo momento.


Auguriamo a questo punto a tutti i convenuti di trascorrere le giornate del Congresso come esperienza formativa e partecipativa di reale interesse e meritevole del viaggio a Torino.